| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |

Continuano i probelmi...

di Tuccio 2010, 29 Luglio 2017

Non piace questo tipo di dura contestazione dei tifosi del Palermo alla squadra, con duecento ultrà che hanno bloccano l'ingresso e preso di mira alcuni giocatori, intanto bisogna restare sempre dentro i parametri di una contestazione civile e poi che colpa ne hanno i giocatori se non erano idonei per disputare un campionato di serie A?

 

Qualcuno facendo i propri affari li ha presi e li ha mandati a fare una “guerra” senza essere equipaggiati, la contestazione va fatta a questo qualcuno che non perde occasione per prenderci in giro e aggiustare i suoi bilanci (guardia di finanza docet).

 

Cosa c’entrano Posavec e Balogh, tanto da non farli accedere al campo d'allenamento, mentre gli altri hanno evitato di entrare, cosa dovevano fare lo sorso campionato rifiutarsi di giocare? E cosa dovrebbero fare adesso che nonostante i soldi del paracadute, Zamparini continua a fare cassa con i migliori, trattando solo svincolati, spingendoci sempre più verso una serie C della quale ci ha pure minacciati?

 

Quando un “matrimonio” finisce è inutile creare momenti di tensione, fumogeni, petardi, ci si lascia ognuno per la sua strada, lui si tiene il suo giocattolo e noi torniamo a tifare per le grandi di serie A, faccia quello che vuole, ma non associ alla nostra città i suoi capricci, si tenga pure la squadra ma gli cambi nome, noi non vogliamo riconoscerci in una squadra con questo presidente e con questi giocatori. Preferisco tornare a giocare con il Nola o l’Afragolese e avere come presidente un vero tifoso.

 

Da domani così come era successo nell’anno del fallimento, rifacciamo un azionariato popolare e compriamo il titolo sportivo di una squadra d’eccellenza e ricominciamo, almeno torneremo a vedere giocare a calcio, perché a me i giocatori che stanno arrivando e che stanno trattando, continuano a non piacere, magari la diamo ad un Lotito per ripetere il modello Salernitana.

 

Si era detto che si ripartiva da Rispoli, Goldaniga e Nestorowski ed invece andranno tutti via e non può nemmeno esaltarmi l’arrivo in difesa di Bellusci, che l’Empoli con più o meno gli stessi nostri problemi, lo ha liberato senza puntare su un calciatore di 28 anni con esperienza di serie A, lasciandolo partire a “zero”.

 

Ma come! Zamparini non ha mai voluto trattare svincolati in serie A, quando ci servivano come il pane e li ha cominciato a trattare adesso? Ma può entusiasmarmi l’arrivo di Pomini? un portiere di 36 anni che non gioca almeno da 4/5 anni e deve venire a fare il secondo a Posavec? Ma a quell’età o ci si ritira, o si va chiudere la carriera in Eccellenza. Il Palermo per il ruolo di dodicesimo prenderà in considerazione altre piste, come il classe '97 Maurice Gomis, attualmente svincolato dopo l'esperienza in D con il Cuneo, quindi sarebbe un 19enne che ha giocato in serie D a fare da chioccia a Posavec? E mandiamo via Fulignati (22 anni) al Cesena ed Alastra (19) all’Akragas?

 

Intanto hanno firmato Marson e Goldaniga per il Sassuolo, dove spero che il portiere venga dato in prestito e non faccia il terzo, questa cessione doveva aprirci le porte per Antei, finalmente un rinforzo veramente importante per la serie B ed anche di prospettiva, ma difficile da convincere.

 

Mentre noi prendiamo scarti a costo zero dalle altre società, un altro giovane promettente Tafa, andrà al Monopoli, mentre Grillo e Toscano al Siracusa. Il Palermo non fa altro che cedere nonostante il paracadute e poi rompe le scatole che non ha i soldi per fare acquisti e punta agli svincolati, un mercato di “rilancio” così abominevole non lo visto fatto da nessuna squadra al mondo, andrà via pure Rispoli a una tra Cagliari, Genoa e Sampdoria, a quel punto sarà Morganella a prendere il suo posto, visto che Tedino lo considera importante per il campionato cadetto (parola di Zamparini), uno che doveva andare via un paio d’anni fa, adesso spunta che ha fatto un grande ritiro e Zamparini si è ricreduto.

 

Sulla fascia sinistra poi il Palermo sarebbe vicino ad acquistare il 31enne Walter Lopez del Benevento con cui dovrebbe rescindere in questi giorni, un altro vecchio svincolato che non ha mai visto la serie A, verrà a sostituire Aleesami, questo è svincolato e non costa niente mentre dallo svedese si può ricavare qualcosa, sembra che sia la Fiorentina interessata ad Aleesami, oltre al Galatasaray.

 

Anche Lopez come Gnahorè fu vicino un paio d’anni fa a vestire la maglia del Palermo, ma è possibile che a questo direttore sportivo piacciono tutti i giocatori che piacevano a Zamparini qualche anno fa? O è solo l’esecutore materiale dei desideri del presidente, che prima del “fabbisogno tecnico” punta all’affare?

 

Qualcuno dice che dopo l’infortunio di Ingegneri servivano due difensori centrali, uno è oramai Bellusci che con Cionek daranno esperienza al reparto, ma l’altro può anche avere meno di 25 anni, Antei aspetta la serie A e allora il nome nuovo potrebbe essere il 25enne Sini, guarda caso anche lui svincolato, questo mi sembra però un buon giocatore per la serie B e poi può restare da rincalzo una volta raggiunta (forse) la massima serie. Sini nell'ultima stagione con l’Entella ha collezionato 32 presenze e come Antei è di scuola Roma, in pratica un marchio e una garanzia, ma c’è da registrare però il forte interesse di Foggia e Brescia, se il Palermo non avesse Zamparini come presidente, ci sarebbero dubbi su quale squadra cadrebbe la scelta del giocatore?

 

Ma le vie del mercato sono infinite, specialmente se per rinforzare il reparto difensivo, si vanno a scovare degli sconosciuti difensori polacchi come il 22enne Dawidowicz, in forza al Benfica ma quello B, ma ora ve la posso fare una domanda? Che fine ha fatto Rajkovic? E’ tornato nel mese di aprile a Palermo per riaggregarsi al gruppo dopo il trattamento chirurgico effettuato in Belgio, gli è stata evidenziata una ulteriore zona di lesione ed è stato subito rioperato, a quanto pare Rajkovic si riunirà al gruppo dopo controllo clinico ma dopo settembre.

 

 

© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.