| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |

Gaizka Mendieta

di Giovanni Cardone, 27 Marzo 2017

Centrocampista spagnolo fenomenale dalla tecnica sopraffina e dotato di gran visione di gioco, uno dei pochi calciatori capaci di giocare per due volte una finale di Champions League e soprattutto uno dei pochissimi capace di vincere il titolo di migliore in campo nonostante sia stato lo sfortunato protagonista delle finali del 2000 e 2001, entrambe perse rispettivamente contro Real Madrid e Bayern Monaco.

 

Dopo le esaltanti stagioni in spagna con la Maglia del Valencia arriva subito una chiamata che non si può rifiutare: viene acquistato dalla Lazio, campione di Italia in carica, per la faraonica cifra di 43 milioni di euro e con la “strana clausola di non poter rivendere il calciatore al Real Madrid.

 

L' ex capitano del Valencia in maglia biancoceleste delude in pieno le aspettative: Gaizka non riesce ad ambientarsi, stenta a trovare la giusta condizione e il giusto feeling con i compagni...

 

Nel suo unico anno in Italia Mendieta, il più grande acquisto dell’intera lega, vede il campo sole 12 volte da titolare, il più delle volte senza completare i 90 minuti e soprattutto senza mai riuscire a lasciare il segno; subentra 8 volte dalla panchina e 11 volta viene tenuto ai box.

 

La stagione del talento Spagnolo che solo 12 mesi prima alzava lo sfortunato premio in finale di Champions, si conclude senza gol e assist ma solo con una gran voglia di ritornare in patria per stupire tutti gli scettici.

 

Accontentato dalla società a fine stagione si trasferisce in Spagna al Barcellona. Oggi il buon vecchio Gaizka ha cambiato vita e si diletta in tutta Middlesbrough come dj nelle migliori discoteche. Almeno in questo modo è riuscito a far ballare intere “difese”.

 

 

© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.