| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |

Il Milan si ferma a 13!

di Tuccio 2010, 11 Marzo 2018

La vittoria dell’Arsenal a Milano, ha messo fine alla striscia di tredici risultati utili consecutivi, lo stop è stato brusco e doloroso anche se prima o poi doveva succedere, forse è successo nella partita sbagliata, ma se non altro ha almeno evidenziato chiaramente, quelle che sono ancora le differenze tra la sesta squadra inglese l’Arsenal e la sesta squadra italiana il Milan.

 

Sia ben chiaro che non c’è nessun dramma in questa sconfitta e la speranza sia quella che serva ad un gruppo che deve crescere in esperienza e gestione della tensione, forse il Milan è apparso poco brillante dal punto di vista fisico, il mio dubbio confermato per certi versi poi da Gattuso, è che il derby non giocato, abbia indotto il tecnico ad “incrementare” gli allenamenti.

 

E’ impensabile che il Milan fosse diventata una squadra top in Europa, la crescita deve arrivare per step, il Milan deve migliorarsi e dove intervenire sull’organico, ma intanto deve ripartire con fiducia e voglia di continuare a perseguire gli obiettivi in campionato e perché no, provare pure l’impossibile, anche se all’Emirates ci vorrà una grande impresa per superare il turno.

Indubbiamente contro l’Arsenal è stato un Milan deludente, non all’altezza dell’avversario perchè la differenza dei valori tecnici in campo è stata palese, poi il Milan l’ha resa ancora più netta perché è mancato in brillantezza, proprio come quando approfittando del derby non giocato, lavori un po’ più fisicamente e le gambe sono pesanti, cosa che ha condizionato anche le giocate.

 

Il Milan ha sbagliato tantissimo, non era il Milan delle ultime partite, è mancato in intensità e rapidità specialmente nelle chiusure sui giocatori avversari, nel secondo tempo è stato un Milan migliore, più volenteroso ma faceva sempre fatica a giocare, la partita di Londra resta quasi impossibile, l’Arsenal si è dimostrato al di sopra del Milan anche in freschezza atletica.

 

Il richiamo di preparazione fatto da Gattuso approfittando della partita rinviata, può comunque avere dei vantaggi per affrontare le restanti partite, l’atteggiamento e l’idea di gioco non li perdi con una sconfitta, ma è fondamentale ripartire immediatamente da Genova e pensare al terzo obiettivo da centrare, il quarto posto in campionato.

 

Marco Reus ha firmato il rinnovo, ma questo non significa che non venga ugualmente al Milan, solo che non lo prenderemo più a parametro zero, intanto il Milan prova a battere la pista del 31enne difensore spagnolo del Porto Ivan Marcano, che può essere anche utilizzato da “volante” davanti alla difesa, è in scadenza a giugno 2018 e sarà da inserire in organico come riserva di Bonucci e Romagnoli, per sostituire Musacchio.

 

 

© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.