| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |

Il mercato prima del Crotone

di Tuccio 2010, 06 Gennaio 2018

Il Milan torna nuovamente in campo per la sfida del 6 gennaio contro il Crotone a San Siro e lo fa nel quarto giorno dell’apertura del mercato invernale, la dirigenza ha già ribadito che difficilmente interverrà in entrata, in quanto effettivamente la squadra è forte ed ha "solamente" bisogno di portare tutti i calciatori al loro massimo rendimento, anche se in realtà qualche rinforzo occorrerebbe, soprattutto a centrocampo e in attacco.

 

In uscita si prevede la cessione di Paletta che ha il contratto in scadenza fra sei mesi, ci sarebbe la possibilità di andare al Sassuolo per sostituire Paolo Cannavaro andato dal fratello in Cina, ma anche stavolta ci sono problemi d’ingaggio e l’uscita del portiere Gabriel che vuole la rescissione per tornare in Brasile. In uscita anche l’altro centrale Gomez che sarebbe ad un passo dal Boca Juniors, anche se qui c’è differenza tra richiesta ed offerta con le due società e poi ci sarebbe Mauri che non ha ancora recuperato però dall’infortunio. Queste le certezze perché potrebbero lasciare Milanello anche Locatelli, Antonelli, Musacchio e Andrè Silva.

 

Intanto, io considero Bonaventura uno dei tre davanti, anche perché è tornato a incidere come ai vecchi tempi, quindi per me servirebbe una mezzala da affiancare a Biglia (Montolivo) e Kessie, i nomi che circolano sono: Moussa Dembelé del Tottenham, Milan Badelj della Fiorentina e Jakub Jankto dell’Udinese.

 

Dembelé è un calciatore classe '87 che ha corsa, muscoli e capacità d'interdizione, ma anche d’impostazione, d’inserimenti e gol, è un centrocampista completo con esperienza e personalità e con il contratto in scadenza nel 2019, per un costo che si aggira sui 18 milioni, mentre Badelj che è seguito anche da Lazio e Roma preferisce giocare la Champions.

 

Jankto ha costi molto elevati ed è più una possibilità per giugno che per gennaio e poi se va via anche Locatelli, a centrocampo servirebbero altri due calciatori, ovvero i sostituti di Kessie e l’eventuale altra mezzala, a Locatelli sarebbero interessate in prestito a gennaio, la SPAL, la Fiorentina e il Torino, ma tutto ruota attorno a Bonaventura, che per sua stessa ammissione preferisce fare la mezzala.

 

In questo caso servirebbero però il suo sostituto e se va via Locatelli anche quello di Kessie, con Calhanoglu che è in crescita di condizione e che potrebbe diventare l’altro esterno d'attacco, ma se Borini si può considerare la riserva di Suso, servirebbe a questo punto la riserva di Calhanoglu o il suo titolare, queste le possibili soluzioni.

 

Una sarebbe quella di Theo Walcott, l'attaccante dell'Arsenal è finito ai margini e cerca una nuova sistemazione per giocare con continuità, così si è proposto ai rossoneri, anche se è seguito da Everton e Southampton, ma Walcott vorrebbe vestire la maglia rossonera e sarebbe disposto anche ad accettare il prestito fino al termine della stagione, l’altra sarebbe Rafinha in prestito e pure quella preferita da Mirabelli, che porterebbe Bonaventura a giocare davanti.

 

Il Milan starebbe pensando anche a Fofana dell’Udinese e di mettere sul mercato di gennaio Zapata e Musacchio, quest’ultimo è stato proposto anche al Genoa per avere in cambio Izzo, anche Antonelli potrebbe partire (Fiorentina in pressing per arrivare al terzino) e in questo caso verrebbero anticipati i tempi per l’arrivo di Ludwig Augustinsson, terzino sinistro del Werder Brema e Nazionale svedese.

 

In fine il centravanti in esubero potrebbe essere André Silva, visto che Kalinic sembra avere respinto le richieste arrivate dalla Cina e così sarebbe lui ad andare via per finanziare i nuovi arrivi, sembra infatti che il suo agente lo abbia già proposto in Liga e Premier League, ma non si capisce se in prestito o a titolo definitivo.

 

Capitolo allenatore, come vi dicevo Conte che è stato più volte accostato al Milan nei mesi scorsi, ha un forte interessamento da parte del PSG e anche il Bayern Monaco è interessata, quindi mi sembra il caso che possiamo pensare concretamente a provarci con Gasperini o con Simone Inzaghi.

 

 

© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.