| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |

Non GLI Resta Che Piangere: Mido

di Giovanni Cardone, 04 Febbraio 2016

Dotato di grande tecnica e fiuto del gol, capace di mettere a segno la bellezza di 32 reti in 70 partite giocate tra Ajax, Celta Vigo e Marsiglia, Abdelamid Hossam Ahmed Hussein, per gli amici Mido, arriva nella capitale nel settembre del 2004, per 6 milioni di euro con l' intento di soffiare una maglia da titolare a Vincenzo Montella o ad Antonio Cassano.

 

Un biglietto da visita notevole per quello che sembrava essere un talento cristallino. E invece Mido nella sua avventura giallorossa più che presenze da titolare colleziona solo nuovi tecnici in panchina.

 

Quell' anno vede alternarsi sulla panchina della Roma ben 4 tecnici: dallo sfortunato Cesare Prandelli a Gigi del Neri passando per il buon Rudy Voeller e Ezio Sella (in panca solo per Real Madrid- Roma).

L' unico a concedergli l'occasione di una partita da titolare è Del Neri, pentendosene immediatamente, nella sciagurata sconfitta per 2 a 0 sul campo della Dinamo Kiev, e di fatto sostituendolo al 54° minuto. In 6 mesi a Roma, Mido totalizza 11 ingressi dalla panchina su 12 partite giocate, e 10 volte il biglietto in tribuna Montemario.

 

L'egiziano lascia a testa bassa la Roma il 1 settembre 2005 accasandosi al Tottenham in prestito. Il fato volle che in Inghilterra con gli Spurs non facesse così male. Furono 13 i goals realizzati in Premier in 36 partite. Ma non bastarono a convincere né la dirigenza né soprattutto Spalletti a puntare sul giocatore che, giusto il tempo di una fugace presenza nella finale di Supercoppa Italiana del 2006, riprese l'aereo per Londra per vestire definitivamente la casacca degli Spurs!

 

Di lui a Roma ormai ci si ricorda giusto per la disavventura avvenuta proprio al ritorno della finale di Supercoppa. La Roma aveva perso 4 a 3 contro l'Inter, dopo essere stata in vantaggio per 3 a 0. Nelle concitate ore del ritorno, l'attaccante Egiziano fu letteralmente dimenticato dall'autobus che avrebbe riportato la squadra dall'aereoporto di Fiumicino a Trigoria. Non certo il finale che l'egiziano sognava di avere con la maglia della Roma!

 

© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.