| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |

No!Man of The Week: Carlos Bacca!

Giovanni Cardone, 07 Febbraio 2017

⁠⁠⁠"Why always me?" Non è la stramba espressione del nostro solito Mario Balotelli per festeggiare un gol a modo suo, ma è la versione british dell' esclamazione ripetuta più volte in panchina da un Carlos Bacca cupo in volto come non mai, appena sostituito dopo il rigore di Muriel che ha sbancato San Siro. Il 30 enne di Puerto Colombia, pagato oltre 30 milioni di euro due anni fa, in questo momento sta vivendo uno dei periodi più bui della sua gloriosa carriera, del Carlos in grado di trascinare il Sevilla alla conquista di due Europa League consecutive non c'è più traccia, al suo posto al Milan ora forse alberga una brutta controfigura, goffa e con un serio problema con il gol.

 

Solo 8 sono fino ad ora i gol in stagione, e se si considera che ben 3 sono arrivati nella partita d' esordio contro il Torino, i restanti 5 gol in 18 partite sono un bottino troppo misero per un bomber come lui, che da solo ci spiega i mille motivi delle sue costanti sostituzioni. Anche domenica ad ora di pranzo Carlos è stato la punta di diamante dei problemi di un Milan brutto e mal messo in campo: la difesa con Kucka e Romagnoli terzini è già predisposta a prendere un imbarcata; a centrocampo l' assenza di Bonaventura pesa come un macigno, e la presenza al suo posto di Sosa risulta quasi controproducente per la lentezza di gambe e di testa dell' argentino. In attacco Delofeu e Suso vivono di giocate individuali, e quando ai accorgono che dribblare anche i compagni per poi schiantarsi contro gli avversari, ma è tutto inutile, è ormai troppo tardi perché il risultato è già compromesso.

 

Carlos soffre quindi oltre che del suo pessimo stato di forma anche dell' isolamento a cui è costretto dai compagni; nella sua zona arrivano solo lanci lunghi, per lo più sbagliati, o fuori misura, che il più delle volte finiscono direttamente tra le braccia di Viviano; lui ogni tanto prova anche a lottare, ma la sfida fisica contro Silvestre è troppo a senso unico. Fortuna vuole che a inizio secondo tempo nel nulla generale capiti proprio sui suoi piedi la palla respinta dal palo di Delofeu, è l' occasione che potrebbe cambiare non solo la partita, ma forse anche una stagione intera,ma purtroppo per lui Bacca quel pallone non lo toccherà mai...

 

FVarcaturese Doc., ma con il cuore platealmente in tinte nerazzurre; sono stato uno dei primi a cogliere per questioni di centimetri al volo la brillante idea di un amico, e a divenirne ben presto parte integrante.

Folgorato dall' amore per la beneamata, ma ancor prima per quello che è lo sport più bello del mondo, sarò ben lieto di accompagnare tutti voi in questo lungo viaggio, non mancando di sottolineare anche con un velo di sottile ironia tutto ciò che ruota intorno alla magica sfera che ogni domenica riempie in nostri cuori.

© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.