| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |

No!Man of The Week: la Fiorentina

Giovanni Cardone, 29 Agosto 2017

⁠⁠⁠Partire già da subito con il piede sull' accelleratore nella nostra serie A non è mai facile, e questo comporta spesso diffusi malumori, sopratutto se fai capo ad una piazza tanto grande quanto esigente.

 

Fortunatamente, mai come quest'anno, molte delle grandi sono partite discretamente bene, e chi a suon di gioco, chi di risultati, hanno già acceso l'entusiasmo dei propri tifosi. Unica cenerentola a non aver trovato la scarpetta adatta è quella vestita di Viola, che oltre a palesare un inaspettato rigetto per le serate di gala ha anche perso tutti i suoi gioielli.

 

Ultimo ad abbandonare la barca a suon di milioni è stato l'annunciato Kalinic che ha già esordito domenica sera a San Siro con la maglia rossonera. Con la perdita anche del proprio alfiere offensivo risulta oramai destrutturato tutto l'asse portante della squadra vista in campo la passata stagione; Tatarusanu da discreto portiere con ampi margini di crescita non ha esitato a continuare il suo ciclo di formazione al Nantes, Gonzalo Rodriguez ha optato per lo svincolo, Borja Valero e Vecino sono passati alla corte di Spalletti all'Inter, e ultimo ma non in ordine di importanza è stato l' addio di Bernardeschi che ha deciso di mettere il suo futuro nell'affidabile banca juventina.

 

Pantaleo Corvino dopo aver incassato decine di milioni di euro purtroppo però oltre che lo champagne da stappare ad ogni cessione avvenuta non sembra aver fatto fino ad ora altri buoni acquisti; Benassi sembra ancora troppo giovane per caricarsi l' intero centrocampo sulle spalle, Eysseric e Gil Dias nonostante l'età dalla loro parte e le indubbie potenzialità tecniche sembrano essere ancora troppo fumosi per divenire incisivi in un campionato chiuso e tattico come il nostro; e tutto ciò naturalmente si ripercuoterà sui numeri del giovanissimo Simeone che sarà costretto a rubarsi le poche occasioni disponibili nei 90 minuti cercando di capitalizzarle al meglio.

 

Fortunatamente il mercato ha ancora due giorni per regalare a cenerentola se non un nuovo vestito almeno qualche gioiello in più, perché una partenza così pietosa non si vedeva a Firenze da 11 anni, e se allora Toni, Mutu, Jorgensen, Montolivo e Pazzini erano garanzia di ripresa, oggi di gente con questa personalità non vi è nemmeno l' ombra...

Varcaturese Doc., ma con il cuore platealmente in tinte nerazzurre; sono stato uno dei primi a cogliere per questioni di centimetri al volo la brillante idea di un amico, e a divenirne ben presto parte integrante.

Folgorato dall' amore per la beneamata, ma ancor prima per quello che è lo sport più bello del mondo, sarò ben lieto di accompagnare tutti voi in questo lungo viaggio, non mancando di sottolineare anche con un velo di sottile ironia tutto ciò che ruota intorno alla magica sfera che ogni domenica riempie in nostri cuori.

© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.