| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |

Obiettivo Scudetto!

di Pietro Giancristiano, 18 Febbraio 2018

Il 19 agosto 2017 è partita la corsa allo scudetto, per molti il campionato più difficile in Europa ma anche il più povero di gioco spettacolare, però a metà febbraio è l’unico ancora aperto per la corsa alla vittoria finale e qualificazioni europee. E si infatti in Inghilterra il ManCity è ampiamente primo come in Liga dove il Barcellona sta dominando. Nel nostro campionato invece adesso ci sono due squadre che negli ultimi anni si sono date battaglia sul campo sia in campionato che in coppa Italia, due squadre che ultimamente sono rivali e che hanno filosofie di calcio giocato differenti.

 

L’approccio alla stagione delle due squadre è stato il simbolo di due filosofie completamente diverse: il Napoli ha puntato a confermare la rosa della stagione scorsa aggiungendo dei rincalzi alla squadra titolare. Dall’altra parte anche la Juventus non avrebbe dovuto toccare la rosa, e invece: partenza clamorosa di Leonardo Bonucci ad una rivale come il Milan, acquista dalla Fiorentina Federico Bernardeschi, dal Bayer Monaco la saetta Douglas Costa, dal PSG il centrocampista Matuidi e con l’acquisto dall’Arsenal di Szczesny, portierone che abbiamo visto giocare la scorsa stagione alla Roma. Come vediamo anche qui due filosofie differenti.

 

Le due corazzate danno spettacolo fin dalle prime giornate inanellando vittorie su vittorie. Di fatti la Juventus nelle prime 7 giornate di campionato espugna il Marassi e il Mapei Stadium con vittorie piene di gol , 4 a 2 sul Genoa e 3 a 1 al Sassuolo. Nelle altre partite in casa ha la meglio su Cagliari, Chievo, Fiorentina e nel derby col Toro (4 a 0) e pareggia a Bergamo, campo ostico per tutti nelle ultime due stagioni. Ma in questa Juve è cambiato qualcosa, dalla Juve saracinesca degli ultimi anni questa prende tanti gol anche se ne fa altrettanti. Il Napoli dall’altra parte risponde con 7 vittorie su 7 con due acuti contro Atalanta e Lazio. Atalanta squadra ostica per i partenopei e la Lazio presa in un momento di forma strepitoso. Le altre vittorie la squadra di Sarri le ottiene contro Verona, Bologna, Benevento, Spal e Cagliari. Arrivano le Romane sulla strada di entrambe all’8va giornata. La Juventus deve riscattare la mancata vittoria contro l’Atalanta nella giornata precedente contro la Lazio invece il Napoli va a Roma per il derby del Sole. E in questa giornata il Napoli allunga sulla rivale perché il Napoli espugna l’Olimpico e la Lazio vince a Torino per 2 a 1!

 

Il calendario adesso propone una serie di partite, prima dello scontro diretto, tra l’ostico e il semplice. Infatti la Juventus affronterà in serie Udinese, Spal, Milan (a san Siro), Benevento, Sampdoria e Crotone, il Napoli invece Inter, Genoa, Sassuolo, Chievo, Milan (al san Paolo) e Udinese. La Juventus ottiene 5 vittorie su 6 (ma ahimè cadremo contro la Sampdoria dopo un primo tempo dominato) segnando 19 gol e subendone 7, due di questi gol segnati da Higuain a San Siro che consento alla Juventus di vincere in casa del Milan. Il Napoli 4 vittorie e 2 pareggi, incredibile quello di San Siro dove la squadra domina per quasi 90 minuti ma non riesce ad espugnare il fortino creato da mister Spalletti, ed importante anche la vittoria col Milan in casa. Arriva alla 15esima giornata la partita Clou del campionato, il Napoli ospita al San Paolo la Juventus (distanza in classifica di 4 punti). Assisteremo alla vittoria di una Juventus grintosa, solida difensivamente, brutta ma LETALE, infatti in un contropiede del primo tempo gestito da Costa, Dybala e dall’ex Higuain la Juventus passa in vantaggio e al 90esimo porterà a casa la Vittoria. Il distacco è di un solo punto!

 

La parte finale del Girone di andata vedrà la Juventus in campo contro Inter, Bologna, Roma e Verona, il Napoli contro Fiorentina, Torino, Sampdoria, Crotone. Si direbbe che il Napoli potrebbe allungare sulla rivale invece la Juventus tiene botta e risponde al Napoli in tutte e quattro le partite, Pareggio per entrambe contro Inter e Fiorentina, Vittorie contro Bologna, in emilia, Roma, in casa, e a Verona 7 gol fatti 1 subito (forse sta ritornando la solidità difensiva?); il Napoli vincente contro Torino, al Comunale , Sampdoria in casa , avendo la meglio contro una squadra ostica andata in vantaggio due volte, e vincendo col minimo scarto a Crotone.

 

Nel frattempo l’Internazionale che era diventata prima dopo la vittoria della Juve a Napoli, dopo lo scontro contro gli stessi bianconeri si eclissa e dice addio alla lotta scudetto finendo nel giro di 3 giornate a 7 punti dalla capolista Napoli e 6 dalla Juventus. Il 6 Gennaio incomincia il girone di ritorno e le due squadre non perdono un punto, 6 vittorie a testa contro Cagliari, Genoa , Chievo, Sassuolo , Fiorentina e Torino per la Juve; Verona, Atalanta (vittoria importante a Bergamo), Bologna, Benevento e Lazio e Spal per gli azzurri . La cosa che salta all’occhio in questo scorcio di campionato il bellissimo gioco dimostrato dal Napoli ma la rosa non lunga, di rimpetto la ritrovata solidità difensiva della Juventus e il grande parco di giocatori in grado di cambiare la partita subentrando dalla panchina. Ci troviamo in un campionato giocato punto a punto entusiasmante. Godiamoci il nostro campionato e vediamo che spettacolo ci offriranno le due formazioni nelle prossime 14 giornate.

 

Buon campionato a tutti dal Vostro Gobbo Pietro

 

 

© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.