| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |


Falle da colmare 

   di Tuccio2010,  05  Aprile 2020

La Serie A potrebbe ripartire il 24 maggio considerando i contagi in calo, ma resta sempre una condizione ottimistica della situazione.

Sarà comunque una ripresa ancora con tante limitazioni e a porte chiuse, quindi per potere arrivare a partire a fine maggio con una condizione accettabile per il tour de force finale, bisognerebbe cominciare ad allenarsi almeno a fine aprile.

Non occorrono più i 45 giorni canonici della preparazione, in quanto qualcosa è rimasta, come per esempio la parte tecnico-tattica.

Cominciare fra un paio di settimane gli allenamenti, cioè dopo Pasqua, mi sembra molto presto e inopportuno. Il campionato per potersi concludere oltre il 30 giugno sarà compresso, ma senza intaccare le coppe europee e la prossima stagione. In tutto ciò ci dovrebbe essere il mercato, che di questi tempi è l’unica cosa che si può fare da casa.


Visto che le strade di Ibrahimovic e del Milan si separeranno per sempre, la prima certezza di mercato è necessariamente la ricerca dell’attaccante da affiancare a Leao, su cui il Milan vuole puntare. Per completare inoltre una batteria di punte di cui farà parte anche Rebic (Gazidis vuole riscattarlo).

Si parla di un ritorno di Piatek e non di André Silva, che dovrebbe andare in contropartita per Rebic, anche se Krzysztof potrebbe tornare per essere girato al Napoli, come contraccambio per Milik.

Milik è in uscita dal Napoli, ha il contratto che scade nel 2021 e vorrebbe cambiare aria.

Senza rinnovo il Napoli dovrà venderlo in estate, per evitare di perderlo a zero alla prossima (come Donnarumma).

La richiesta del Napoli parte da una cifra di 40 milioni (per loro a quanto pare non vale il 31% di svalutazione) e difficilmente accetterà una cifra molto inferiore, dato che l’Atletico non avrebbe problemi ad offrire questa somma,  forse l'inserimento di un giocatore nella trattativa, potrebbe essere gradito. Si ipotizza che il Napoli possa scendere a 35 milioni e il Milan starebbe pensando di inserire Kessie nella trattativa per abbassare il costo del cartellino.

Ciò non può funzionare per Donnarumma, Raiola nonostante la crisi post coronavirus vorrebbe un ritocco verso l’alto dell’ingaggio, una cosa economicamente impossibile per questo Milan, e quindi il secondo calciatore da sostituire è Gigio. Se si trova ovviamente,una squadra disposta a spendere 50 milioni.


Lo stop di tutte le attività economiche e del calcio in particolare, avrà delle tremende ripercussioni a livello mondiale. Nei prossimi mercati di compravendita dei calciatori difficilmente ci saranno le risorse economiche per fare quelle spese folli a cui si era abituati.

Ci sarà una notevole riduzione dei budget nonostante un certo rilassamento del FPF, che dovrebbe riportare alla normalità.

Sarà un mercato contenuto e in maggior parte fatto di scambi.


Ammetto che la trattativa per Donnarumma non sarà facile, ma non lo sarà neanche per tanti altri giocatori. Le cifre per l’ingaggio o per la cessione sono molto alte, forse il Chelsea sarà ancora in grado di investire parecchio, ma devono liberarsi prima di Kepa che non rientrerebbe in uno scambio. Visti i periodi di magra il Milan farà di tutto per trattenerlo, ma se dovesse andar via, come credo, bisognerà pensare ad un sostituto.

Il nome più ricorrente è quello di Sirigu, che si può dire essere il suo naturale successore.

Il portiere del Torino tra i pretendenti ai pali del Milan è quello più apprezzato. Per non farsi trovare impreparati (Sirigu piace pure al Napoli), si stanno valutando anche altri profili di cui due a costo zero: Reina di ritorno dal prestito all'Aston Villa e Plizzari di ritorno dal prestito al Livorno. 

Se i due portieri di proprietà del Milan non dovessero convincere per questioni anagrafiche, poiché uno troppo vecchio e l'altro troppo giovane e se ci sarà un budget per poter puntare su un profilo giovane ma affermato, i nomi papabili sono: Meret del Napoli, di Musso dell’Udinese (su cui c'è l'Inter) e di Maximiano dello Sporting Lisbona.

Preferirei Meret che rappresenta un giovane già esperto e dato che il Napoli cerca un portiere di livello (Sirigu), proporrei uno scambio tra Donnarumma, Meret, Milik e nel caso un piccolo conguaglio, 55 milioni per Donnarumma e 60 milioni per i due napoletani.


Il Milan per il suo progetto punterà sempre di più ad un modello competitivo tecnicamente e sostenibile economicamente, dunque con giocatori giovani e di qualità ma a costi ridotti. 

Come è avvenuto, ad esempio, per Hernandez e Bennacer, che vengono considerati i due pilastri del Milan della prossima stagione, e si spera anche della squadra del futuro, con Meret, Leao e Rebic.



© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.