| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |


Mercato Rivoluzionato

   di Tuccio2010,  27 Luglio 2020

Il Milan di Pioli e Maldini ha quasi le stesse esigenze di quello di Rangnick, ma una visione e una “possibilità” diversa, quindi niente più Dumfries per la corsia di destra, ma il giovane Emerson Royal, che ha fatto una stagione prepotente. È un esterno difensivo con caratteristiche offensive e per certi versi assomiglia a Theo Hernandez, forse più tecnico e meno potente.

Un bel profilo, ed è anche costoso,  indubbiamente è un giocatore da squadra importante. Sembra si tratti di un'operazione congiunta con un’altra società. 

Il giocatore piace ed è cresciuto tanto, il Milan in questi giorni sta incontrando i procuratori di Emerson e di Marc Roca centrocampista dell'Espanyol retrocesso.  

Il Milan è interessato al laterale brasiliano, ma il problema resta quello del prezzo troppo alto, si parla di circa 30 milioni. Ecco il motivo per cui si parla di un’operazione congiunta. 

Piace anche Roca (nazionale spagnolo) per il centrocampo, che potrebbe essere la soluzione di scorta nel caso in cui non si arrivasse a Tonali. La valutazione di Roca è scesa tantissimo dopo la retrocessione dell'Espanyol e quindi si tratta di un affare fattibile. 


Tra Milan ed Inter è derby di mercato per Tonali. Il giocatore ha già un accordo con l'Inter, ma i nerazzurri non hanno ancora chiuso con il Brescia, così il Milan si è inserito e chi trova prima l'accordo con Cellino lo chiude. Questo significa che molto probabilmente il prossimo centrocampo del Milan sarà a tre, con Tonali mezzala di destra, Kessie centrale e Bennacer mezzala di sinistra.

Szoboszlai sicuramente finirà al Lipsia, ma a centrocampo potrebbe arrivare anche il 25enne trequartista Miranchuk della Lokomotiv Mosca, in un possibile scambio con Laxalt richiesto dalla squadra russa. Si inserirebbe come eventuale contropartita proprio Miranchuk, che verrebbe a completare il centrocampo. Il Milan ha chiesto 10 milioni e l’operazione quindi non dovrebbe essere uno scambio alla pari.

Sembrerebbe di fatti che nel contratto di Miranchuk esista una clausola di rescissione di 8 milioni, così con l’aggiunta di un piccolo conguaglio a favore dei rossoneri o anche con uno scambio alla pari si potrebbe chiudere. Laxalt non ha nessuna preclusione al trasferimento a Mosca e Miranchuk che ha segnato 16 gol e fornito 5 assist in 32 gare nell’ultima stagione piace al Milan.


Il Milan continua a tenere d'occhio con grande attenzione Ricci, centrocampista classe 2001 dell'Empoli, anche lui come Pobega porterà freschezza e fisicità in mezzo al campo, quindi tutti gli indizi portano ad un centrocampo a 3 (Tonali, Kessie e Bennacer con i loro sostituti: Pobega, Roca e Ricci), con Calhanoglu e Miranchuk trequartisti dietro alle due punte, di cui una potrebbe essere Ibrahimovic.

La società sta poi lavorando anche su Rebic, che vorrebbe già acquistare dall’Eintracht  nonostante il prestito stabilito anche per la prossima stagione, e sul rinnovo di Donnarumma, che ha dato la sua disponibilità a prolungare il contratto e presto potrebbero esserci novità. Il Milan dovrebbe rinforzare anche la difesa e uno degli obiettivi è Milenkovic della Fiorentina. Vorrebbe convincere la Fiorentina ad uno scambio con Paquetà, altrimenti potrebbe tornare su Todibo, già cercato a gennaio ma finito in prestito allo Schalke 04, rientrato al Barcellona e attende di conoscere il nuovo allenatore. Todibo potrebbe essere scelto per restare, ma se così non fosse, Milan e Rennes sono interessate al difensore francese.

La richiesta è di 25 milioni, ed è fuori parametro per entrambe le società, ma siccome il Barcellona ha necessità di vendere per finanziare il prossimo mercato potrebbe abbassare le proprie richieste. Si spera che stavolta il ragazzo scelga il Milan al Rennes.

Un altro ritorno di fiamma potrebbe essere quello di Robinson, terzino del Wigan come vice Theo Hernandez a sinistra. Il terzino a gennaio si era trasferito in rossonero, ma tornò al Wigan perché gli venne riscontrato un problema cardiaco (ora risolto).


Milan e Eintracht Francoforte sono al lavoro per trovare la soluzione migliore per tenersi reciprocamente Rebic ed Andrè Silva. I due giocatori sono in prestito secco, quindi senza nessun diritto di riscatto. Sono quindi dei veri e propri acquisti.

Tra le soluzioni c'è anche quella di rinnovare i due prestiti per un altro anno (fino al 2022) e il prolungamento dei due contratti fino al 2023, in modo che lo scambio a titolo definitivo può avvenire a prezzi più contenuti.



© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.