| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |


                       Milan vicino a Bakayoko e Diaz

di Tuccio2010, 27 Agosto 2020

Il Milan condizionato dal F.P.F insiste nel far sapere che verranno fatti due o tre acquisti mirati, il mercato quindi non porterà colpi costosi, ma la società si farà trovare pronta nel caso in cui si presentassero delle occasioni. 

I rossoneri sono molto vicini a Bakayoko (5 milioni di prestito oneroso, con 25 di diritto di riscatto) e interessati al 21enne trequartista spagnolo Brahim Diaz del Real Madrid.


La vera priorità è Ibrahimovic, nonostante l’arroganza e il pessimo stile del suo agente, il Milan ha effettuato un altro rilancio che pare decisivo. Le parti ora sono vicinissime, ma chissà se per Raiola tutto questo può bastare e arrivare alla firma sul contratto.

Zlatan senza dubbio è l’elemento centrale nel progetto milanista, ma è anche l’elemento chiave per ottenere il rinnovo di Donnarumma.

Raiola parla di stile, ma l’unico stile che conosce è quello del vile denaro. Ha richieste spropositate in stile strozzinaggio e arroganza da mafioso.

Ibra invece si nasconde dietro l'amore per il Milan per rinsaldare il suo conto in banca e ricattare i dirigenti sul rinnovo di Donnarumma. Non biasimo i dirigenti rossoneri, perché loro hanno veramente a cuore le sorti della società, ma una società seria e che si rispetti non può prendere lezioni di stile da Raiola.

Così per i capricci della premiata ditta Raiola-Ibra non c'è a Milanello nessun volto nuovo rispetto alla stagione appena conclusa, ad eccezione di quei 4 o 5 ragazzi di prospettiva, che cominceranno però con la primavera. 

Sembra siano stati fatti passi avanti nelle trattative sia con Brahim Diaz che con Bakayoko, e anche per l’acquisto definitivo e anticipato di Rebic, mentre tramonta definitivamente la trattativa per Aurier.

Bakayoko sembra davvero ad un passo, la chiave è stata l'apertura del Chelsea al prestito oneroso con diritto di riscatto, difficilmente però il Milan il prossimo giugno farà valere questo diritto di riscatto a queste cifre, intanto arriva e se ne riparlerà nel 2021.

Trattativa diversa quella per Brahim Diaz, ma anche lui vicino a diventare un nuovo giocatore del Milan, grazie ai buoni rapporti tra Milan e Real Madrid rinsaldati dall'affare Theo Hernandez, il giovane talento jolly offensivo (può giocare sia ala destra che sinistra) potrebbe quanto prima vestire il rossonero. I due club stanno valutando se inserire o meno un diritto di riscatto.


Una trattativa recente o comunque sottotraccia, dove il Milan è molto più avanti di quanto si possa immaginare, è la contrattazione per  Diaz, che arriverà al posto di Chiesa. É un trequartista naturale ambidestro, che può giocare da adattato anche come esterno alto e che tende ad accentrarsi. Ha una buona visione di gioco e preferisce fornire passaggi filtranti per i compagni piuttosto che la conclusione in porta, si ragiona su un prestito secco e se inserire o meno il diritto di riscatto. Dopo l’esplosione di Theo Hernandez il Real Madrid non vorrebbe cederlo a titolo definitivo.


Si sta cercando sulla fascia destra un altro profilo come Theo. Il Milan sta facendo passi avanti pure nella trattativa per acquistare a titolo definitivo Rebic già in questa stagione, dopo che le richieste economiche troppo alte del Tottenham hanno allontanato dal Milan Aurier.  La società rossonera ha salutato e stavolta in maniera definitiva Pepe Reina, che è andato alla Lazio.


Il Milan sta provando a trattenere Begovic per un altro anno, e saranno valutati Pobega, Maldini e Colombo durante la preparazione. Brescianini partirà in prestito, così come il 20enne centrale difensivo Bellodi, sul giocatore ci sono Ascoli e Pisa.

Oscar Rodriguez è un altro calciatore per cui il Milan è in contatto con il Real Madrid, il 22enne centrocampista spagnolo lo scorso anno in prestito al Leganes ha offerte da Spagna e Germania. Il giocatore vale 20 milioni (trattabili) e il Milan vorrebbe ripetere l’operazione Theo Hernandez.




© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.