| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |

                                        Obiettivo Thauvin 

                                               di Tuccio2010, 03 Dicembre 2020

Il ritornello è sempre lo stesso: rinnovi, difensore centrale, mediano e un vice Ibra. Il centrale serve per alzare il livello tecnico del reparto difensivo e per dare la possibilità di farli ruotare, Simakan e Kabak sembrano essere rimasti i preferiti, del resto sono gli stessi nomi delle ultime ore del mercato estivo, mentre per il vice Ibrahimovic e il vice Kessie non ci sono indizi, sono tanti invece gli indizi su Thauvin.

È un giocatore a fine contratto e quindi economicamente interessante, oltre ad essere un giocatore di alto livello. Non è il giovane di prospettiva del progetto Elliott, ma ha quel poco di esperienza internazionale (è nazionale francese e ha esperienza in Champions) che serve ad alzare il livello tecnico della squadra, sempre se si vuole tornare a giocare in Europa.

E’ stato seguito già in estate e lo sarà per la prossima finestra di mercato. È un giocatore che ha le stesse caratteristiche di Castillejo, tutto sinistro, punta l’avversario, dribbla e ha un bel tiro da fuori, gioca a destra e spesso tenta il tiro a giro col sinistro. Nel 4-2-3-1 ci starebbe a meraviglia, anche se c’è da dire che dal suo infortunio nella passata stagione, dopo essere rimasto fuori per tutto l’anno, non è più tornato il giocatore di prima, ma ha tante qualità e può tornare al 100%.


Pur continuando a puntare sulla linea verde, Thauvin è un'occasione da cogliere, ma un giocatore da rigenerare un po' come Kjaer. In fin dei conti si tratta di un classe ‘93 (la stessa età di Calhanoglu) che può giocare anche da trequartista, insomma, un jolly offensivo come Diaz (ancora da riscattare e con costi notevolmente più alti). La trattativa è molto avanzata, specialmente con il possibile addio di Calhanoglu e l’impossibilità di arrivare a Szoboszlai, tanto che si è parlato anche di cifre. Si tratta di una proposta di quattro anni di contratto a 3 milioni netti a stagione, con il Marsiglia il giocatore ha chiuso ma il futuro di Thauvin non è ancora certo. Di sicuro c’è il fatto che il Milan non parteciperà ad aste e già da febbraio potrà prendere accordi anche scritti per la prossima stagione, senza spendere un euro (proprio come farebbe il Manchester se prendesse Calhanoglu a 7 milioni a stagione).

La concorrenza non manca, però la sua richiesta di ingaggio è cambiata, 3.5 milioni più bonus, e si avvicina molto a quella del Milan. 


Attenzione a quanto riferisce la rivista sportiva digitale spagnola “Don Balon”, scrivendo del futuro di Lucas Vazquez dice che potrebbe essere al Milan, sembrerebbe che l'esterno del Real Madrid non voglia rinnovare (scadenza a giugno 2020) e tra le possibili destinazioni c'è anche il Milan. Il giocatore può ricoprire tutti i ruoli sulla fascia destra e potrebbe arrivare a Milanello la prossima estate a parametro zero. È vivo anche il mercato di gennaio in uscita, potrebbe partire Musacchio anticipatamente e Conti, attualmente chiuso a destra dall’ottimo Calabria e da Dalot.

Anche in futuro Conti potrebbe restare chiuso sempre da Dalot, se venisse riscattato, mentre in caso contrario da Saelemaekers (preso originariamente per fare il terzino) o da Lucas Vazquez nel caso in cui decidesse di trasferirsi in rossonero.


© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.