| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |


                  Prima l'Europa League, poi il mercato

                                          di Tuccio2010, 12 Settembre 2020

Il Milan con l'acquisto di Tonali e di Tatarusanu ha colmato le impellenze, coprendo numericamente i due vuoti lasciati a centrocampo e in porta. Le altre esigenze, se possibile, verranno colmate con calma nelle prossime settimane quando magari i prezzi saranno più abbordabili.


Dopo Tonali, il Milan dovrebbe piazzare un nuovo colpo a centrocampo, sempre se non decidesse di restare così, ossia, con Tonali, Kessie, Bennacer e Krunic o Pobega.

Oltre a Bakayoko si sono aggiunti anche Soumaré (indiziato numero uno), Florentino Luis e Vecino. L’irrigidimento del Chelsea ha spostato l’interesse su Soumaré.

Il francese di proprietà del Lille è da tempo nel mirino del Milan e si parla di un possibile prestito con diritto di riscatto. Sul giocatore pare ci sia anche il Newcastle, che ha offerto 35 milioni e che il Lille ha rifiutato.

La pista per Florentino Luis è meno percorribile e anche per lui sono arrivate grosse cifre dalla premier.

In ultima analisi potrebbe tornare di moda un nome che è circolato già a gennaio ed è quello del 29enne Vecino, messo in saldo dall’Inter.


Se ci fosse un nuovo arrivo a centrocampo, Krunic puó lasciare il Milan che è pressato dal Friburgo, disposto a spendere 8 milioni di euro per il suo cartellino. 

I soldi incassati dalla cessione del bosniaco potrebbero agevolare la trattativa per il centrocampista, ed avvicinerebbe Bakayoko.

Il Milan però preferirebbe aspettare i preliminari di Europa League prima di privarsi di Krunic.  


I rossoneri sono a caccia di un terzino sinistro, ma prima deve trovare una sistemazione a Laxalt. In questo caso è concreta la pista che porta al 21enne terzino della Dinamo Kiev Mykolenko, la valutazione del giocatore si aggira tra i 10 e i 15 milioni (cifra non elevata).

È da tenere in considerazione anche l’argentino Senesi di proprietà del Feyenoord, il giocatore ha passaporto italiano e in caso di necessità può giocare anche da centrale.

A proposito di centrale difensivo, il Milan che è alla ricerca di un rinforzo in quel ruolo, non ha smesso di pensare a Milenkovic, ma 40 milioni per il cartellino sono troppi per i rossoneri.

La società vorrebbe imbastire una trattativa alla Tonali, un super prestito oneroso a 10 milioni, con una ventina per il riscatto nel 2021 e un po' di bonus raggiungibili. La fine del mercato si avvicina e potrebbero esserci sviluppi in questa direzione.


Il Milan ha sistemato in modo definitivo la questione riguardante André Silva, che passa a titolo definitivo all'Eintracht Francoforte. 

Dopo la cessione di André Silva è stata chiusa anche l'operazione che ha portato Rebic al Milan. I due affari sono rimasti formalmente slegati, Rebic firmerà per altri 3 anni di contratto ma il Milan è concentrato anche sul fronte uscite.

Sono sei i giocatori che potrebbero partire, oltre a Paquetà su cui è vivo l'interesse del Lione, gli altri potrebbero essere: Conti o Calabria a destra, Laxalt a sinistra e Duarte a centro. Per quel che riguarda la difesa, a centrocampo dovrebbero partire Krunic in direzione Friburgo e Halilovic, entrambi potrebbero lasciare il Milan a titolo definitivo.


Si sta cercando con impegno una sistemazione per Laxalt, in quanto sono stati individuati tre giovani per sostituirlo e si tratta di: Mykolenko della Dinamo Kiev, Alejandro Balde del Barcellona e Nuno Mendes dello Sporting Lisbona, ma se l’uruguagio non viene ceduto non si può intavolare nessuna discussione concreta con questi club. 




© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.