| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |

 Rivoluzione Milan: chi parte e chi resta?

di Tuccio2010,  07 Dicembre 2019

La crisi del gol ha convinto Elliott a dare il via libera a Maldini e Boban per provare a portare Ibrahimovic al Milan. L’offerta fatta al 38enne svedese è l'unica eccezione alla politica intrapresa dei giovani, non c'è nessuna volontà di rinunciare al progetto. Una singolare anomalia che forse permarrà per un solo anno. Un’altra eventuale eccezione dato l'infortunio di Duarte e in attesa del totale recupero di Caldara potrebbe essere Thiago Silva, che oltre a contenere l’emergenza con Ibra darebbero il carattere e l’esperienza che serve ai giovani.


Tutto dipenderà dal modulo: se il Milan giocherà con una punta centrale e due ali, uno tra Piatek e Leao è di troppo, perché il rincalzo sarà di un solo attaccante. Se invece giocherà con il doppio centravanti, poiché Ibra sa giocare anche fuori dall’area di rigore, credo che resterebbero entrambi e potrebbero coesistere anche con Ibra, ma dipende dal tecnico.

In questa situazione di emergenza non credo che Mertens possa rientrare in una trattativa come centravanti per sostituire Piatek e nemmeno come esterno offensivo per i prossimi anni. Piuttosto il Milan potrebbe essere interessato alla proposta per l'esterno offensivo Miranchuk della Lokomotiv Mosca, costerebbe intorno ai 15 milioni e a 25 anni potrebbe essere un profilo interessante. Ciò ovviamente se verrebbero ceduti almeno Suso, Castillejo e Borini.


Per quanto riguarda Borini, il Crystal Palace e la Fiorentina sembrano interessate al calciatore, che sta cercando una nuova squadra per giocare con maggiore continuità. Pare invece che Kessie potrebbe restare, non l’ho visto migliorato, ma credo che davanti ad un'offerta da 30 milioni andrà via comunque, visto che ci sono squadre come: West Ham, Wolwerhampton, Fiorentina e Napoli che cercano giocatori.

Come già detto tra i partenti causa bilancio c’è sempre Calabria, che ha richieste da Siviglia e Fiorentina. Il Milan davanti ad un'offerta da 15 milioni non si opporrebbe alla sua partenza, andando a realizzerebbe un interessante plusvalenza. Un uguale discorso vale più o meno anche per Rodriguez,  a cui lo Schalke 04 e la Fiorentina sono molto interessati.


MERCATO IN ENTRATA: mercatino di Natale solo per Ibra, che potrebbe essere annunciato prima della metà di dicembre e scendere in campo (magari per uno spezzone) prima di Natale, per gli altri acquisti eventualmente se ne parlerebbe a gennaio.


Parlavamo di una possibile cessione dei due terzini del Milan di Gattuso, con una cifra di poco inferiore ai 30 milioni di euro da mettere in bilancio. Se Caldara può essere un rinforzo come centrale, bisognerà prendere i rincalzi di Conti e Hernandez, per quest’ultimo il nome ricorrente è quello del terzino sinistro Kurzawa, in scadenza con il PSG il 30 giugno. A destra crescono invece le quotazioni del terzino del Genoa, Ghiglione, che potrebbe arrivare in uno scambio di prestiti con Piatek. Per la fascia destra viene seguito anche Celik del Lille, nel caso non si concluda con Ghiglione.

© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.