| UNA QUESTIONE DI CENTIMETRI |


                             È tempo di sfoltire la rosa

di Tuccio2010, 11 Agosto 2020

Ancora nessun rinnovo e il mercato non va avanti, le trattative di alcuni calciatori sono a buon punto ma tutto è fermo in uno stallo imbarazzante, comprese le cessioni almeno di Reina, Ricardo Rodriguez, Laxalt, Calabria e Paqueta, che porteranno quella liquidità per dare l’assalto ai rinforzi necessari.


Gli addii di Bonaventura e Biglia non possono essere compensati con l’arrivo dei soli Pobega e Kalulu, alla lista dei cedibili e dei possibili partenti, ci sono da aggiungere Musacchio, Duarte e Krunic.

Andrà via uno dei due terzini destri, Conti non ha molte richieste di mercato ed eventualmente si tratterebbe di un prestito, discorso diverso per Calabria, su cui c’è l’interesse di Bologna, Torino e Siviglia. La sua cessione serve a realizzare una buona plusvalenza.

Il Torino oltre a Krunic sembra interessato anche a Ricardo Rodriguez, due calciatori che Giampaolo ha già avuto al Milan.

Il Milan vorrebbe tenere Krunic per provare a valorizzarlo ma in effetti non avrebbe questa possibilità, però è giovane e il Milan non sembra intenzionato a fare sconti, per portarlo via servono almeno 8 milioni.


Le uscite di Biglia, Bonaventura e Begovic permetteranno al Milan di risparmiare una bella cifra sul monte ingaggi, la cessione di Suso invece ha creato una plusvalenza di 24 milioni. La cessione di Rodriguez di 5 milioni, di Calabria 10 milioni e quella di Krunic di 8 milioni porterebbero il tesoretto a 45 milioni circa, da aggiungere ai quasi 70 milioni messi a disposizione sul mercato dalla società.

Cifre che non permettono ancora di pensare a investimenti di un certo tipo (70 milioni per Chiesa). Le altre plusvalenze possono aiutare ad avere una maggior fluidità di cassa, visto che queste si rendicontano tutte e subito, al contrario degli acquisti. Al momento si può ipotizzare che i 70 milioni vadano per Chiesa e che per Milenkovic si arrivi ad uno scambio di prestiti con diritto.


Bakayoko e Aurier sono i due nomi che Massara e Maldini stanno trattando con insistenza, ma ho l’impressione che ci vorrà tempo. I due giocatori hanno dato la loro disponibilità (anche economica) a trasferirsi al Milan, ma non c’è ancora l’accordo fra i due club. Il Chelsea vuole 20 milioni e il Tottenham per Aurier ne vuole 23.

Il Milan non vuole andare oltre i 16 milioni e così tiene monitorato Dumfries, anche qui finirà con il prestito con diritto di Bakayoko e il ricavato di Calabria e Krunic saranno spesi per Aurier.

Per Emerson Royal addirittura il Barcellona chiede 30 milioni, se la richiesta fosse notevolmente abbassata, acquistandolo il buco lasciato da Emerson Royal al Betis favorirebbe la cessione di Calabria, che piace agli andalusi e per il Milan sarebbe un’altra plusvalenza pura, che si aggirerebbe attorno ai 10 milioni.


Si torna a parlare di Torreira, la cifra che il Milan dovrebbe sborsare per il doppione di Bennacer è alta e quindi anche per lui vale la situazione di Floriano Luis. I soldi però servono per Chiesa e Milenkovic.

Secondo me è un tentativo per convincere la Fiorentina ad essere più morbida su i due calciatori viola, diciamo che si tratta di una azione di disturbo.


Con il mercato estivo arriva puntualmente il Fair play finanziario, il Milan ha scontato la squalifica, torna rafforzato da un bilancio e un percorso incoraggiante.

Nella prossima sessione di mercato la squadra rossonera sarà considerata una società affidabile rispetto a quella di Li.

Una società che ha pagato le proprie scansioni restando fuori dall'Europa per una stagione.

La pandemia ha portando ad alcune modifiche temporanee e al Fair play finanziario. Il 2020 infatti sarà accorpato al 2021 creando un solo anno finanziario, in modo da contenere il deficit del lockdown e dei mancati ricavi da Covid, anche il raggiungimento dei gironi di EL in termini di Fair play, sono fondamentali per migliorare il bilancio.

Nel 2021 quando ci sarà il prossimo controllo della Uefa, il bilancio per il Milan sarà sempre in rosso, ma sarà fondamentale avere migliorato i conti per ottenere il "settlement agreement". 



© 2016 Una Questione di Centimetri. Tutti i diritti riservati. Il sito è interamente ideato e realizzato da Ciro Ruotolo e Mario Bocchetti.

L'immagine di testata (così come quelle originali, ove specificato) sono opera e proprietà di Martina Sanzi.